Tracce per saggio filosofico (lingua inglese)

Argomentazione, contestualizzazione, attualizzazione, problematizzazione

1.

La concezione cristiana di Dio, Dio come Dio dei malati, Dio come ragno, Dio come spirito, è una delle concezioni di Dio più corrotte che siano mai state raggiunte sulla Terra. Forse rappresenta persino il livello più basso nell’evoluzione discendente del tipo di divinità. Dio degenerato nella contraddizione della vita, invece di esserne la trasfigurazione e l’eterno sì! In Dio una dichiarazione di ostilità alla vita, alla natura, alla volontà di vivere! Dio come formula per ogni calunnia del «mondo di qua», per ogni menzogna del «mondo aldilà»! In Dio il nulla deificato, la volontà del nulla santificata! …   Nietzsche. L’Anticristo. 

In questo aforisma, tratto dall’opera “L’anticristo”, di Friedrich Nietzsche, il filosofo interpreta il Dio cristiano come la forma radicale di opposizione alla vita. Alla luce del dibattito attuale e considerando le diverse posizioni assunte dai filosofi nel corso della storia, pensi che realmente il cristianesimo sia una religione antivitale?

The Christian concept of a God—the God as the patron of the sick, the God as a spinner of cobwebs, the God as a spirit—is one of the most corrupt concepts that has ever been set up in the world: it probably touches low-water mark in the ebbing evolution of the God-type. God degenerated into the contradiction of life. Instead of being its transfiguration and eternal Yea! In him war is declared on life, on nature, on the will to live! God becomes the formula for every slander upon the “here and now,” and for every lie about the “beyond”! In him nothingness is deified, and the will to nothingness is made holy! …  Nietzsche. The Antichrist

In this aphorism, taken from the opera “The Antichrist” by Friedrich Nietzsche, the philosopher interprets Christian’s God as radical form of opposition against to life. In the light of the current debate and considering the different positions taken by philosophers throughout history, what do you think about christianity? In your opinion, is it really an anti-life religion?

SITI UTILI

La religione nella filosofia – Filosofia e religione – La religione secondo i sofisti – Friedrich Nietzsche – L’Anticristo – Il crepuscolo degli idoli – Giordano Bruno – Renè Girard –  Strauss, Leo, La critica della religione in Spinoza .

2.

Esistono soltanto due cose: scienza ed opinione; la prima genera conoscenza, la seconda ignoranza. Ippocrate

Nella filosofia antica, l’opinione (doxa) rappresenta una conoscenza incerta contrapposta alla conoscenza scientifica (epistème), più sicura. Questa opposizione si è sempre ripresentata all’interno del dibattito filosofico fino a giungere ai giorni nostri. A quale posizione filosofica ti senti più vicino? Ritieni che oggi, nei diversi campi dell’esperienza umana, si possano raggiungere delle certezze ultime o dobbiamo riconoscere l’inevitabilità del relativismo conoscitivo?

There are only two things: science and opinion; the first generates knowledge, the second ignorance. Ippocrate

In ancient philosophy, the opinion (doxa) represents an uncertain knowledge against to the more secure scientific knowledge (episteme). This opposition has always re-submitted into the philosophical debate until this day. In what philosophical position do you feel to belong? Do you think that today, in the various fields of human activities, can be achieved the absolute certainties, or we have to recognize the inevitability of cognitive relativism?

Gnoseologia – Gnoseologia 1 – Gnoseologia 2 – Gnoseologia 3 – Innatismo –  Empirismo

3.

Nel mondo non ci sono mai state due opinioni uguali. Non più di quanto ci siano mai stati due capelli o due grani identici: la qualità più universale è la diversità.  Montaigne. Saggi.

Il tema dell’altro è affrontato da molti filosofi, dall’antichità ai giorni nostri. Chi è l’altro, in che modo ci siamo rapportati alla diversità, come dovremmo affrontarla? Può la filosofia aiutarci a comprendere meglio il nostro rapporto con l’alterità?

All over the world, there have never been two identical opinions. No more than there have ever been two hairs or two grains identical: the most universal quality is diversity. Montaigne. Essays.

The theme of “the other” has been discussed by many philosophers, from antiquity until our days. Who is the other, how we related to diversity, how should we deal with it? Can philosophy help us to understand better our relationship with otherness?

SITI UTILI

Intolleranza zero. Gli Essais di Michel de Montaigne – Montaigne: la varietà di costumi tra i popoli – Las Casas e Montaigne: il ‘500 e la (ri)scoperta dell’alterità – Il concetto di altro nella storia della filosofia – Identità e alterità – Il sè e l’altro. il tema del riconoscimento in Paul Ricoeur Il predone, il barbaro e il giardiniere: il tema dell’altro in Nietzsche –  Identità, alterità, riconoscimento

4.

“L’interesse e la paura sono i princìpi della società.” Thomas Hobbes. Leviatano

Secondo Hobbes, gli uomini scelgono di organizzarsi in una società civile per sottomettersi ad una legge assoluta che reprima i loro istinti egoistici. Se non facessero così, ripiomberebbero nello “stato di natura”, caratterizzato dalla “guerra di tutti contro tutti” e finirebbero con l’annientarsi reciprocamente. Alla base della società c’è, dunque, un istinto egoistico, come ritenevano Hobbes e altri filosofi, o l’uomo è un “animale sociale”, naturalmente portato alla politica, come pensavano altri? La storia dell’umanità e gli eventi attuali possono aiutarci a rispondere a questa domanda.

“The interest and fear are principles of society .” Thomas Hobbes. Leviathan

According to Hobbes, men choose to organize themselves in a civilized society to submit to an absolute law that supresses their selfish instincts.
If they didn’t do so, would fall in the “state of nature”, characterized by the “war of all against all” inevitabily
  annihilating each other. So, at the base of the society is there selfish instinct, as Hobbes and other philosophers believed, or the man is a “social animal”, naturally predisposed to the policy, as other philosophers thought? Human history and current events can help us answer this question.

SITI UTILI:

 

 

Advertisements

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...